Crea sito
Viaggi

5 giorni a New York

Oggi vi racconterò il mio viaggio nella Grande Mela, 5 giorni  a New York.
Tutto quello che è possibile vedere se avete poco tempo a disposizione in questa bellissima, caotica, colorata e frenetica città del mondo.
Il termine Grande Mela nacque nel secondo dopoguerra in ambiente jazz; infatti mordere la grande mela significava potersi esibire finalmente a New York.

Manhattan è divisa in Upper, Midtown e Lower Manhattan (Downtown).

L’area di Downtown Manhattan (a sud della 14esima strada) è in un periodo di rinascita totale. Locali alla moda, architetture moderne, come la nuova stazione del World trade center, stanno portando tantissimi turisti e newyorchesi in questa zona.
E’ una città veramente costosa e in 5 giorni noi abbiamo speso quasi 800 dollari che sono circa 710 euro (dipende dal cambio nel momento in cui andate). Consci del fatto che in America serve assolutamente la carta di credito per pagare alberghi, bagagli in aeroporto, noleggio macchina, ci eravamo portati da casa 1500 dollari in contanti, non essendo molto sicura che la postepay potesse funzionare.
Errato perché la postepay funziona praticamente ovunque (tranne le eccezioni che vi ho fatto sopra), anche se al Top of the Rock non l’hanno accettata… motivo? boh. L’unico posto in cui abbiamo avuto problemi era nei benzinai dell’Arizona, ma è una storia che vi racconterò in un altro articolo.

I migliori mezzi di trasporto sono la metropolitana e le vostre gambe…si proprio quelle perchè se volete vedere tante cose a New York dovete camminare. Io e mio marito ci siamo fatti in media 20 km al giorno a piedi perchè il bello di New York è proprio quello di camminare tra i grattacieli, nei parchi e nelle bellissime strade di Greenwich Village, Chelsea, Soho e Chinatown.

Alcune tappe essenziali:
– Upper East Side
– Central Park
– Times Square
– Rockefeller Center
– Chrysler Building
– Bryant Park
– Empire State Building
– Flatiron Building
– The High Line
– Chelsea Market
– Soho
– Little Italy e Chinatown
– World Trade Center
– Wall Street
– Ponte di Brooklyn
– Ellis Island e Liberty Island

5 giorni a New York

Uptown

Iniziamo i 5 giorni a New York dalla parte alta, l’Upper Manhattan e precisamente dall’Upper East Side, il quartiere più “snob”. Qui ci abitano i ricchi, i palazzi sono dei veri e propri inni al lusso. E’ sempre stata residenza di “quelli che ce l’hanno fatta”, ma oggi le cose stanno cambiando perchè le persone di successo tendono a trasferirsi sempre più nei grandi loft di Tribeca nel sud di Manhattan
In questa zona, ci sono anche il Metropolitan Museum e il Guggenheim, oltre a eleganti boutique e hotel di lusso.
Passeggiando nell’Upper East Side ho avuto l’impressione di essere catapultata dentro la serie Gossip Girl, infatti abbiamo trovato anche l’Empire, l’hotel di Chuck Bass.

Central Park

Entrate in Central Park per rilassarvi.
All’instante spariranno i rumori assordanti della città e potrete riacquistare l’udito.
Un parco immenso che potrete percorrere a piedi oppure noleggiando una bicicletta.
Per mangiare, potrete fermarvi ad uno dei furgoncini nei paraggi che preparano hot dog e patatine, ma vi consiglio anzi di andare al localino vicino al lago dove noleggiano le barche. L’hamburger vegetariano era favoloso.
Central Park è sempre pieno di turisti e soprattutto di tantissimi newyorchesi che fanno jogging lungo i sentieri. E poi gli scoiattoli… pensavo fosse difficile avvistarli e invece ce ne sono tantissimi che si avvicinano, che ti saltellano intorno.
Ma Central Park è tanto altro, storie e leggende che vi racconterò nell’articolo dedicato proprio ai parchi di New York.

5 giorni a New York

Times Square

Proseguendo nel nostra camminata, ci ritroviamo a Times Square… beh che dire?!? La famosa piazza con i giganteschi cartelloni pubblicitari animati. Caotica, eccessiva, rumorosa è sicuramente uno dei simboli indiscussi della città.
Sempre stracolma di gente…è adrenalina allo stato puro.
Fermatevi a bere qualcosa, seduti ai tavolini e godetevi il continuo viavai di gente, taxi e rumori di ogni genere.

times Square - 5 giorni a new york dolcissima stefy

Midtown

Rockfeller Center e Empire State Building

Per vedere New York dall’alto potete andare al Rockfeller Center oppure all’Empire State Building. Questa è una tappa che dovete assolutamente fare, almeno una delle due. Dopo svariati consigli, ho scelto di andare al Rockfeller e precisamente al Top of The Rock…che emozione, una figata pazzesca.
Dalla sue terrazze al settantesimo piano si vede l’Empire ed un panorama pazzesco.
Gli ascensori per salire sono velocissimi, infatti arrivano alla sommità del palazzo in 40 secondi.
Io ve lo consiglio perchè costa meno che salire sull’Empire (30 dollari, anzi che 52) e se ci andate la mattina presto farete meno fila. Vi danno un biglietto con l’orario in cui dovrete tornare e vi faranno passare prima sotto il body scanner per la sicurezza, poi vi faranno fare una foto (che potete comprare poi sulla terrazza all’esagerato prezzo di 25 dollari) e arriverete agli ascensori…Da li alla terrazza è un attimo e il panorama è da togliere il fiato.

5 giorni a New York

L’Empire State Building, nonostante ormai non sia più l’edificio più alto di New York, conserva comunque il suo fascino indiscusso.
E’ impossibile non notarlo nella sua imponenza, con il suo “puntale” che di notte è illuminato completamente.
A proposito di cibo, proprio sotto all’Empire c’è un locale fighissimo dove abbiamo mangiato che si chiama Heartland Brewery and Rotisserie. E’ caro, ma comunque ne vale la pena.

empire - 5 giorni a New York

Chrysler Building

Un altro simbolo di New York è il Chrysler Building. Costruito nel 1930, purtroppo non ha la possibilità di salire sulla cima. Ma all’interno è comunque bellissimo. Se entrare nell’atrio noterete il pavimento in marmo, i muri dipinti e gli ascensori con le porte in legno pregiato. Un esempio dell’art déco dei primi del novecento.

Chrysler Building - 5 giorni a New York

Vicinissimo, potete trovare la Grand Central Station che sembra un museo, ma in realtà è una stazione. E’ maestosa, gremita di gente, sembra tutta d’oro con le imponenti scale e il famosissimo orologio, visto in numerosi film.
Costruita quasi 100 anni fa, il suo atrio è più grande della navata di Notre Dame di Parigi.

Bryant Park

Questo, secondo me, è uno dei parchi più belli di Manhattan. Gente sdraiata sull’erba a leggere libri, gente che ascolta e che balla sentendo suonare nella piazzetta gli artisti di strada. E poi c’è una fontana…avete presente la sigla di Friends dove i protagonisti ballano intorno ad una fontana? E’ questa.
Girate l’angolo e troverete la meravigliosa, unica e splendente New York Public Library.
new york library - 5 giorni a new york

Proseguite, prendendo la metro, verso il Flatiron Building. Scenderete proprio sotto il palazzo… non riuscivamo a vederlo e invece lo avevamo proprio sopra la testa.
Diventato famoso anche per il film Spiderman, ha una forma davvero caratteristica simile ad un ferro da stiro.
Nel parco davanti, fermatevi a riposare e ad osservare la gioventù newyorkese. Nei pressi, deve esserci una scuola di danza perchè c’erano tantissimi ballerini a fare riscaldamento.
Avete voglia di un caffè italiano, li troverete Eataly. Non è come il nostro, ma una dose di caffeina è necessaria dopo tutto quel vagare e con il jet lag che non ti fa più capire a che ora devi dormire.

Chelsea Market e The High Line

In alternativa all’hamburger, il Chelsea Market offre una vasta scelta di cibo di ogni genere. E’ un mercato costruito nella vecchia fabbrica degli Oreo. Dentro troverete anche la pizza italiana e devo ammettere che non è niente male. Ve ne parlerò meglio nell’articolo dedicato a dove mangiare a New York.
Sulla 16esima strada, siamo arrivati ad una delle scale che ti portano sulla High Line, un parco sopraelevato e realizzato su una parte della vecchia ferrovia in disuso.

Prendetevi la metro e scendete a Christopher St Station, qualche strada a piedi e potrete arrivare alla famosa Perry Street per vedere la casa di Carrie di Sex and the city, metà obbligatoria per tutte le amanti della serie tv. Quelle scale da cui l’abbiamo vista scendere migliaia di volte con vestiti sempre alla moda per raggiungere il suo Big.
5 giorni a New York

Downtown

Proseguite verso la parte bassa di Manhattan e troverete uno dei quartieri che mi piace di più, Soho.

5 giorni a New York

Trendy, dinamico e una delle mete più importanti dello shopping. Gli edifici sono eleganti, con le scale in ghisa e la strada è lastricata. Tutto questo crea un’atmosfera davvero suggestiva. La sera poi ci sono ristoranti e locali davvero esclusivi.

soho - 5 giorni a New York

Little Italy e Chinatown

Camminate a piedi e andate verso il quartiere cinese e quello italiano. A Chinatown sentirete odori sconosciuti, cibi esotici, scritte incomprensibili che vi porteranno a chiedere in quale continente siete. Ci abitano più di 300.000 cinesi e quasi la metà di questi non parla una sola parola di inglese. Farsi capire è stato un po’ complicato, ma alla fine ce l’abbiamo fatta.
Canal Street, la strada dove tutto quello che vuoi può essere comprato, divide un po’ Chinatown da Little Italy, ma negli ultimi anni il piccolo quartiere italiano sta scomparendo perchè moltissimi locali e palazzi vengono comprati dai cinesi che si stanno espandendo sempre di più. In ogni caso, vi accorgerete subito di essere arrivati a Little Italy. Le parole “Napoli” “Pizza” e “Pasta” sono praticamente scritte ovunque.

World Trade Center

Arrivati al memorial World Trade Center, l’atmosfera cambia completamente. Tutto si è fermato, ma contemporaneamente tutto è in movimento. E’ una sensazione stranissima quella che si prova appena si arriva li.
Nel complesso, il grattacielo principale è l’One World Trade Center, inaugurato nel 2014 e aperto al pubblico nel 2015 che domina lo skyline della parte meridionale di Manhattan e, con i suoi 541 m di altezza, vuole simboleggiare la fiducia ritrovata degli americani dopo l’11 settembre.
Nell’area circostante, nel perimetro che era occupato dalle Torri Gemelle sono state create due fontane quadrate in mezzo a un parco alberato, un monumento in ricordo delle vittime dell’11 settembre 2001 e sui pannelli di bronzo ai bordi sono incisi i nomi delle vittime.
Sotto il parco è stato costruito un museo interamente dedicato agli attentati.
Il tutto costituisce il National September 11 Memorial & Museum ed è una tappa che io vi consiglio assolutamente di fare.

world trade center - 5 giorni a New York

Fatevi un giro anche nel Financial District, dove troverete Wall Street diventata famosa dopo la crisi del 1929. Se trovate il toro portafortuna, fateci una foto anche per noi, perchè non siamo riusciti a vederlo.

Ponte di Brooklyn

E’ un’istituzione e una passeggiata e’ d’obbligo.
La visuale migliore si ha partendo da Brooklyn per vedere tutto lo skyline di Manhattan.

Ponte di Brooklyn 5 giorni a new york

Arrivati a Brooklyn dirigetevi verso il quartiere di DUMBO, che è l’acronimo di Down Under Manhattan Bridge Overpass.
E’ un ex quartiere industriale, infatti ci sono tanti edifici stile fabbrica e vecchi magazzini, ora trasformati in loft dai prezzi stratosferici. Oggi è pieno di gallerie d’arte, boutique e lussuosi appartamenti.

dumbo 5 giorni a New York

Ellis Island e Liberty Island

Un traghetto (costo totale 18 dollari a persona) vi porterà su entrambe le isole, un’occasione imperdibile per ammirare da vicino la Statua della Libertà, per godere di una vista mozzafiato di Manhattan e per comprendere la storia di New York e quanto gli immigranti abbiano sofferto ma anche influito sulla sua crescita.

Statua della Libertà - 5 giorni a New York

5 giorni a New York sono pochi, ma se avete voglia di camminare potete vedere tantissimi posti e immergervi totalmente in questa bellissima città.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.